giovedì 28 marzo 2019

JOHN CARPENTER: ALLA PROSSIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL DI CANNES RICEVERA' UN PREMIO ALLA CARRIERA



Come riportato anche da hollywoodreporter.com, il prossimo 15 maggio, durante la cerimonia di apertura dell'edizione 2019 del Festival Di Cannes, John Carpenter riceverà direttamente dalla French Director's Guild, il premio Carrosse D'Or
Il premio, istituito nel 2002 e che ha visto in passato onorati registi del calibro di Clint Eastwood, Jim Jarmush e Warner Herzog, è sostanzialmente, un riconoscimento alla carriera.


martedì 26 marzo 2019

In Search Of Darkness: John Carpenter parteciperà al documentario sul cinema horror degli anni '80


John Carpenter, grazie a pellicole come (e soprattutto) La Cosa e Il Signore Del Male, è senza ombra di dubbio uno dei registi simbolo del genere horror degli anni '80.
E di questo se ne sono accorti anche gli ideatori del documentario in fase di lavorazione e di prossima uscita In Search Of Darkness, che attraverso innumerevoli testimonianze dei protagonisti della scena, omaggerà tutto il cinema orrorifico nella sua migliore e fruttuosa decade.

Per il film non vi è ancora una data di uscita ufficiale (ma dovrebbe essere disponibile entro la fine dell'anno), ma intanto di seguito potete gustarvi una parte dell'intervista che Carpenter ha rilasciato in esclusiva per questo lavoro. 




lunedì 18 marzo 2019

Netflix salverà Tales For A Halloween Night di John Carpenter?


Nel corso di una recente intervista rilasciata a comicbook.com, la produttrice e moglie di John Carpenter - Sandy King ha annunciato che la rete SyFy ha deciso di abbandonare il progetto Tales For A Halloween Night, serie tv fanta-horror basata su alcuni fumetti usciti a partire dal 2015 e supervisionati dal marito. Lo stesso John Carpenter avrebbe dovuto dirigere almeno uno degli episodi.

La King ha affermato: «Abbiamo presto capito che SyFy voleva produrre Tales...ma solo per il suo titolo, non per la storia. E quando abbiamo capito i loro piani, abbiamo visto un disastro all'orizzonte». In pratica, non erano interessanti alla piega narrativa che sia Carpenter che la King avrebbero voluto dare alla storia. 
«Si può anche fare in altro modo, ma se usi quel titolo devi soddisfare quelle che sono le aspettative di un potenziale pubblico». ha poi chiosato la produttrice.


Ma in tutto questo, cosa c'entra Netflix
Secondo quanto riportato dal sito netflixlife.com, il colosso della streaming potrebbe essere seriamente interessato ad avere nel proprio roster un regista come Carpenter (a poche settimane dal possibile divorzio creativo / produttivo tra Martin Scorsese e l'azienda, per il film Irish Man), tornato alla ribalta dei produttori dopo il successo dell'ultimo Halloween (che l'ha visto interessato sia come produttore esecutivo che come autore della colonna sonora). Ma non solo, nell'ultimo anno Netflix ha salvato molte serie TV destinate ad essere cancellate, e sempre più crescente sembra essere l'interessa dell'azienda per prodotti seriali di stampo horror.

Niente di certo ancora, ma le porte sembrano essere tutt'altro che chiuse. 

sabato 2 marzo 2019

Elvis Il Re Del Rock: in arrivo il DVD italiano del film di John Carpenter dedicato a Elvis Presley?


Secondo quanto riportato sia dal sito tempiodelvideo.com che dal sito di Terminal Video, a fine aprile uscirà finalmente anche per il mercato home video italiano, il film per la TV che John Carpenter girò nel 1979 sulla leggenda del rock americano dal titolo: Elvis Il Re Del Rock.
La pellicola, ad oggi praticamente introvabile, fu distribuita in pochi cinema sul suolo italico ed  usci' poi solo in VHS nei primi anni '80; da allora nessuno ha mai distribuito il film su un supporto HD. La release sarà curata appunto da Terminal Video in collaborazione con Sinister Film

Non si conoscono dettagli particolare sull'uscita, a parte che sarà in formato 4:3 e che includerà anche la lingua italiana in Dolby Digital 2.0 e vi saranno presenti anche i sotttotitoli.

Per adesso rimaniamo in attesa di ulteriori conferme, ma questa volta sembra quella giusta davvero: finalmente i fan italiani potranno apprezzare questa poco celebrata e conosciuta opera che Carpenter girò subito dopo il suo capolavoro horror Halloween