giovedì 15 febbraio 2018

The Fog: 10 curiosità che potresti non sapere sul film di John Carpenter


01. Quando la AVCO Embassy Pictures decise di mettere sotto contratto John Carpenter per due film, il regista stava girando per la TV il lungometraggio Elvis. I dipendenti della casa di produzione avvicinarono Carpenter sul set dicendogli «Halloween sta avendo un grande successo, vogliamo scritturarti per due film». Il filmaker californiano rimase stupito, perche' prima di entrare in pre-produzione sul biopic del "re del rock", Halloween (girato nel 1978) era partito male come incasso, ma poi piano piano riprese terreno fino a racimolare la bellezza di 55 milioni di dollari.

02. Il budget iniziale del film fu di 900.000 dollari, che poi fu innalzato a 1.100.000 dollari (anche se alcune fonti riportano 1.500.000 dollari). L'aggiunta di budget fu dovuto al fatto che ad una prima proiezione privata, il film non piacque ne allo stesso Carpenter ne alla produzione (compresa Debra Hill), che voleva più scene violente. Furono cosi aggiunti alcuni primi piani dei pirati fantasmi intenti ad uccidere gli abitanti di Antonio Bay e la scena del morto che riprende vita in obitorio (per fare due esempi). La stessa Hill disse che film come Scanners di David Cronenberg avevano molto più sangue e per reggere il passo commerciale, furono costretti a rendere più violento The Fog

03. La star assoluta del film doveva essere Adrienne Barbeau, ma alla fine la produzione scelse di distribuire anche alcune locandine con la sola Jamie Lee Curtis. Il motivo? Il suo personaggio di Laurie Strode in Halloween era ancora cosi forte nell'immaginario collettivo che la AVCO decise di farla diventare - per certi versi - la star più in vista della pellicola.



04. Janet Leigh decise di partecipare a The Fog dopo essere rimasta entusiasta dalla visone di Halloween. Una sera, riusci' ad intercettare John Carpenter e gli disse: «se nel tuo prossimo film dovesse esserci una parte per una persona di mezza età, chiamami!»

05. La scena iniziale della spiaggia fu girata in uno studio interno in Inghilterra ed è successiva al girato originale. La AVCO, in previsione di una vendita alle TV del film, chiese a Carpenter di allungare di qualche minuto il film. Il regista pensò cosi di girare un prologo che immergesse subito lo spettatore nelle atmosfere sinistre del film.

06. John Carpenter disse che per la realizzazione del film si ispirò ad una serie di fumetti messi in commercio negli Stati Uniti negli anni '50, Nel comic book dei morti tornavano in vita per vendicarsi degli abitanti di una piccola città di periferia. Ma non solo, sempre il regista, ha affermato che per l'occasione, su di lui ha avuto una forte influenza anche il film I Mostri Delle Rocce Atomiche del 1958. 

07. Nonostante il basso budget disponibile, Carpenter fece la coraggiosa scelta di girare in anamorfico Panavision (che in genere tocca a produzioni con altissimi budget), che mette su schermo più elementi visivi di altri formati. 

08. Con un incasso di circa 15 milioni di dollari, The Fog resta uno dei maggiori incassi della produzione della AVCO. 

09. John Carpenter, negli anni a seguire, ha affermato di non essere totalmente soddisfatto del risultato finale del film, a causa dei troppi ritocchi effettuati per accontentare la produzione. Oggi lo considera «un classico minore della mia filmografia».

10. Jamie Lee Curtis, figlia di Janet Leigh, affermò durante un'intervista che lei e la madre nonostante lavorassero allo stesso film, sul set si videro raramente. Per la Curtis, queste fece bene ad entrambe, mettendole nelle condizioni di non essere mai condizionate della loro stretta parentela. 

1 commento: