domenica 29 ottobre 2017

Slashstreet Boys: il video parodia dei Backstreet Boys in salsa horror (con anche, Michael Myers)


Da un'idea del collettivo The Merkins con la collaborazione di Taco Truck, è disponibile da qualche giorno su YouTube il video parodia in salsa horror di "Everobody" dei Backstreet Boys dal titolo "Slashing Bodies". Per l'occasione i due collettivi si sono ribattezzati Slashstreet Boys e la clip gode della presenza di tutti i grandi protagonisti del sottogenere slasher: da Freddy Krueger di Nightmare a Jason di Venerdi 13 fino all'immancabile Michael Myers di Halloween

Il risultato è davvero esilarante e ben confezionato, quindi godetevelo qua' sotto. 


sabato 28 ottobre 2017

Il Signore Del Male: già sul mercato una nuova edizione rimasterizzata a cura Eagle Pictures


Sul sito dvd-store.it è apparso non più tardi di 48 ore fa un nuovo annuncio di vendita di Il Signore Del Male di John Carpenter, con riportato nel titolo del prodotto New Edition Remastered, edita dalla Eagle Pictures. 

La società di produzione e distribuzione cinematografica aveva già rilasciato lo scorso settembre il film sia in formato DVD che Blu-Ray, facendo molto discutere in  negativo i compratori a causa di una master qualitativo molto basso (LEGGI UN NOSTRO APPROFONDIMENTO PER CAPIRNE DI PIU'), ed a quanto pare si è decisa a rimettere sul mercato il prodotto con un master nuovo e che renda giustizia all'operazione. 
A conferma di tutto ciò ci sarebbero anche alcuni pareri di vari utenti su dvd.forumcommunity che confermerebbero la bontà (finalmente) di questa nuova operazione. 

mercoledì 25 ottobre 2017

UCI Cinemas: la notte del 31 ottobre proietteranno Halloween di John Carpenter rimasterizzato


La catena di multisale UCI Cinemas il prossimo 31 ottobre a partire dalla mezzanotte, proietterà in molte delle sue sale il cult horror di John Carpenter - Halloween, girato dal regista californiano nel 1978. Il film verrà mostrato sotto una nuova veste digitale curata da Specticast che sarà proiettata la stessa notte in molti cinema sparsi per il mondo.

Il film verrà mostrato in lingua originale con i sottotitoli in italiano e sarà accompagnato - da quanto siamo riusciti a raccogliere come informazioni - da un'intervista inedita a John Carpenter che parlerà della realizzazione della pellicola.

Per sapere in quali sale il film sarà proiettato cliccate QUI

martedì 17 ottobre 2017

John Carpenter: «La mia carriera di regista continua. Alla mia età si devono scegliere progetti giusti»


Traduzione integrale dell'intervista apparsa su stereogum.com a curda di Francesco Abruscato in eclusiva per "Il Seme Della Follia". Buona lettura.

IL REGISTA JOHN CARPENTER SI RACCONTA IN UN'INTERVISTA

All'età di 69 anni, il regista e compositore John Carpenter è nel pieno di un Rinascimento artistico, avendo imbracciato una carriera musicale che lo ha portato alla composizione di ben 3 album negli ultimi anni, con annessi tour che lo terranno occupato per mesi. Sarebbe il suo decennio più impegnativo dopo il 1980.
Eccolo, dunque, ai nostri microfoni.

L'ULTIMA VOLTA IN CUI CI SIAMO VISTI È STATA NEL 2014, SEI DIVENTATO UNA ROCKSTAR, DA ALLORA.
È molto gentile da parte tua; non lo penso, ma comunque sei gentilissimo.

COM'È LA VITA DA ROCKSTAR ON-THE-ROAD, VIAGGIANDO  CON TUO FIGLIO E TUO NIPOTE?
Oh, è fantastica. Ed è divertente il fatto che io odi viaggiare, ma in questo modo, è diventato anche più divertente che fare film.

ANTHOLOGY È IL TUO TERZO ALBUM: HAI RIPRESO IN MANO IL PROCESSO CREATIVO CHE TI PORTAVA ALLA COMPOSIZIONE DELLE TUE COLONNE SONORE?
Sono due cose ben diverse: quando realizzi un album, non ti prefiggi l'obiettivo di accompagnare un'immagine od una scena. Esiste per ciò che è. Ed è del tutto diverso. Sono abituato ad un tipo di musica che non sia eccessivamente complesso.

COME MAI LA DECISIONE DI RIARRANGIARE LE COLONNE SONORE DI TUOI VECCHI FILM HA PREVALSO SULLA SCELTA DI, PER ESEMPIO, RILASCIARE MATERIALE ORIGINALE SCARTATO?
Beh, ne abbiamo parlato tutti e tre. Ci siamo detti "perché non suoniamo i film?". Così, abbiamo scelto alcune tracce che ci piacevano e pensavamo avrebbero funzionato in tempi diversi dalla loro nascita; ed in effetti, il sintetizzatore sembrava lavorare automaticamente.
Ho addirittura riarrangiato colonne sonore che non ho composto, come ad esempio quella di Starman, o di La Cosa. È stato divertente far delle "cover".

QUALE RIVISITAZIONE TI HA FATTO PIU PIACERE IN ANTHOLOGY?
Mi sono davvero divertito nel suonare la traccia "Santiago", dal film Vampires.

-SEI TORNATO DI RECENTE DIETRO LA MACCHINA DA PRESA PER DIRIGERE IL MUSIC VIDEO DI UN TUO PEZZO, CHRISTINE: COSA PUOI DIRCI DELLA SUA PROTAGONISTA, RITA VOLK?
Mi ha contattato tramite la sua agente. Ha origini ucraine, od uzbekistane. In ogni caso, ha imparato l'inglese guardando i film, ed ha apprezzato davvero molto i miei. L'ho incontrata, mi è piaciuta, ed ho pensato che non sarebbe stato male darle una chance. Ed infatti lo è stata! 
È stata il fulcro dell'intero video, tant'è che tutto ciò che la circonda non sono altro che stronzate puerili. Ha trainato il video solo con le sue movenze, le sue espressioni.
È un recitare non verbale.

DA DOVE ARRIVA LA PLYMOUTH FURY CHE SI VEDE NEL VIDEO?
Arriva dalla Florida, per quanto io possa ricordare.
L'abbiamo guidata da lì fino a Los Angeles: ce n'erano una manciata, tutte accessoriate con i vetri oscurati. Sono comparse nel video, ed alla fine ho avuto la chance di tenermene una. Ma non saprei davvero che farmene. Cosa dovrei farci con una dannata auto? Non la voglio nemmeno.

PARLANDO DI CHRISTINE: HARRY DEAN STANTON È RECENTEMENTE SCOMPARSO. AVENDOLO DIRETTO IN FUGA DA NEW YORK, COSA TI VIENE IN MENTE RIPENSANDOCI?
Potevi sempre contare su Harry. Era già un attore navigato quando la parte gli fu affidata, ed è uno dei migliori caratteristi di tutti i tempi. Era in "How the West was Won", quando io ero appena un teenager! Era un uomo semplicemente meraviglioso, e mi mancherà. Ma è arrivato ai 91. Questo è rimarcabile.

CONGRATULAZIONI PER ZOO, CHE È DIVENTATA UNA HIT PER CBS. COME SEI ARRIVATO A PRODURRE LA TRACCIA PER IL FILM?
Grazie a Daniel. L'abbiamo fatta io e Cody (il nipote, ndr). Quando ci è stata chiesta la cosa ho pensato: "Diamine, finalmente qualcuno che ci commissioni della musica. Ci sono!". Ed è stato divertente.

HAI UN ALBUM IN USCITA, UN TOUR, E DUE DIVERSE SERIE TV PIANIFICATE. SARAI CONTATTATO PER LA REALIZZAZIONE DI SCORE TELEVISIVI O FILMICI?
No, diamine no. Nessuno mi vuole in giro, nessuno vuole nulla da me. Vedremo. Forse farò la colonna sonora per il nuovo film di Halloween, che sarà facile.

VISTO CHE L'HAI TIRATO IN BALLO: SEI IL PRODUTTORE ESECUTIVO DEL NUOVO FILM DI HALLOWEEN DELLA UNIVERSAL. MUSICARLO SEMBRA ESSERE UNA COSA NATURALE PER TE.
Certo, mi piacerebbe molto. Ho anche collaborato alla realizzazione dello script. Sono un po' la loro cheerleader che va in giro.

JAMIE LEE CURTIS TORNERÀ PER QUESTO NUOVO FILM. L'AVERLA DI NUOVO A BORDO HA QUALCOSA A CHE FARE CON TE?
No, lei ha parlato direttamente con il regista. La sua parte era nello script ed hanno deciso di chiamarla.
È come una realtà alternativa. Si ambienta dopo gli eventi del film originale, ma ignora completamente ciò che è successo negli altri. Sarà divertente. È ben scritto, ed è nelle mani di un ottimo regista.

TU E CODY ANDRETE PRESTO IN TOUR, DI NUOVO. COSA DOBBIAMO ASPETTARCI QUESTA VOLTA?
La maggior parte dei nostri show si fonda sui film. Suoneremo pezzi inediti a cui affiancheremo delle clip. Sono un compositore per i film, e mostreremo dei film.

CONCLUDIAMO CON UNA DOMANDA SUL CINEMA: SONO PASSATI 7 ANNI DAL TUO ULTIMO FILM. VEDERTI DI NUOVO DIETRO LA MACCHINA DA PRESA È QUALCOSA DI ANCORA POSSIBILE, O NO?
Oh no, no. Lo farei. Anzi, dirigerò le nuove serie in uscita (Nightside e Tales For A Halloween Night). Sai, alla mia età devi scegliere che fare con cura. Sono semplicemente più lento di quanto non lo fossi quando ero giovane. Prima per fare un film bastava alzarsi, mettersi un paio di scarpe, prendersi un caffè e dire "Facciamo un film!"; adesso invece dici "Ma mi pigli in giro? È già difficile alzarsi al mattino". Ma certo, farei volentieri un film se avessi tra le mani il giusto film e fossi certo di poter fare un buon lavoro.

domenica 15 ottobre 2017

Distretto 13: tutti i dettagli di una nuova edizione super lusso e limitatissima per il mercato italiano


 COMUNICATO STAMPA 
Assault on precinct 13 - Distretto 13 le brigate della morte
Cine-Museum Exclusive #01
Rimini, 15 ottobre 2017

Cine-Museum apre ufficialmente la propria rassegna di edizioni esclusive, ispirata ai grandi cult del cinema, con il capolavoro di John Carpenter del 1976 “Assault on Precinct 13”, distribuito in Italia da Quadrifoglio.
Il progetto mira a riscoprire i grandi maestri del cinema attraverso alcune delle loro opere principali, arricchendo presto il catalogo di nuove edizioni da collezione, esclusive sia nei contenuti che nell’esecuzione degli artwork e del packaging.

Cine-Museum, nella persona del proprio Amministratore Carlo Bugli e soci, ringrazia i collezionisti e gli appassionati, amministratori di pagine e gruppi Facebook dedicati a John Carpenter e cinema in generale, per il sostegno e l’incoraggiamento che hanno reso possibile la realizzazione di questa Edizione Speciale di Distretto 13 - Le Brigate della morte e di molte altre, speriamo, nei prossimi mesi.

Un ringraziamento speciale viene riservato per lo staff della pagina “Collezioni DVD, Blu-Ray & 4K”, “Il Seme della Follia - FanPage italiana dedicata a John Carpenter”, Thrauma, tutti i professionisti che hanno partecipato alla progettazione e le aziende che hanno realizzato un prodotto che avremo presto il piacere di vedere esposte nelle collezioni di tutto il mondo.

Con la speranza di aver aperto una nuova pagina per la distribuzione Home Video italiana, Cine-Museum cordialmente vi augura una buona visione di Distretto 13 - Le Brigate della Morte.

Buon Collezionismo a tutti!
Carlo Bugli - Roberto Bosco

-------------------------------



I dettagli della release:

Assault on precinct 13, nonostante mantenga il titolo originale dell'opera, è un'edizione totalmente italiana per il mercato italiano dedicato al secondo film girato da John Carpenter nel 1976.
Pubblicato dalla Cine-Museum da un master di proprietà della Quadrifoglio, la release propone oltre che al disco con il film in versione blu-ray, un  secondo disco in formato DVD interamente dedicato a vari extra inediti sul nostro mercato, che sono:

- Ritorno a Distretto 13, documentario
- Fare cinema con John, documentario 
- Produrre Distretto 13, documentario
- Bishop sotto assedio, intervista all'attore Austin Stoker
- The sassy one with Nancy Loomis, intervista all'attrice Nancy Keys

Questa edizione - acquistabile solo presso il sito della Cine-Museum, sarà disponibile in tre edizioni (che al loro interno avranno un fumetto in lingua inglese creato appositamente, 7 cards create appositamente per l'occasione e il poster con la locandina originale per il mercato inglese)


, tutte a tiratura limitatissima e racchiuse dentro un box appositamente creato per questa uscita della Cine-Museaum. Le edizioni sono le seguenti:

- One Click Limited (150 copie disponibili con in regalo una moneta esclusiva, in detrazione alle altre due sotto, PRE ORDINA
- Lenticular Edition (500 copie disponibili, con poster in 3D) PRE ORDINA
- Fullslip Edition (500 copie disponibili con copertina esclusiva) PRE ORIDINA

Assault on precint 13 sarà disponibile dal 20 novembre, con i pre order partiti il giorno 15 ottobre. 

venerdì 13 ottobre 2017

Trent Reznor & Atticus Ross: pubblicata una loro versione del tema di Halloween


Il cantante è leader dei Nine Inch Nails - Trent Reznor e l'amico e collaboratore Atticus Ross, hanno rilasciato una loro personale rivisitazione del tema di Halloween, composto da John Carpenter nel 1978 per l'omonima e leggendaria pellicola da lui girata. Anche se l'operazione è nata per omaggiare la nuova raccolta di temi rivisati Anthology: Movie Themes 1974-1998 che Carpenter pubblicherà attraverso la Sacred Bones Records la prossima settimana, non è dato sapersi se questo omaggio verrà in qualche modo incluso nella tracklist.

Reznor ha dichiarato quanto segue: «Carpenter ha cambiato il mio modo di essere. Quando io ed i miei amici siamo usciti dal cinema dopo aver visto Halloween eravamo realmente spaventati, con il tema del film incollato nelle nostre teste.»

Dal canto suo, il regista ha affermato: «E' una versione che rende giustizia all'originale. Sono impressionato.»


martedì 10 ottobre 2017

10 cose che potresti non sapere su Michael Myers


Traduzione integrale dell'articolo pubblicato su horrorfreaknews.com e tradotto integralmente per il "Seme Della Follia" da Francesco Abruscato.


1) MICHAEL INDOSSA UNA MASCHERA DEL CAPITANO KIRK
Benchè l’idea originale fosse quella di fargli indossare una maschera da clown, la produzione non riuscì a raggiungere un accordo con la Don Post, specializzato nella realizzazione di maschere. Decisero, dunque, di ricorrere ad una più economica alternativa, usando una maschera del Capitano Kirk; si modificarono gli occhi, la si dipinse di un pallido bianco ed il resto è storia!

2) 6 DIVERSE PERSONE DIETRO LA MASCHERA
Nell’originale Halloween, ben 6 attori interpretano l’assassino, benchè ne scopriamo l’identità di solo 2: Will Sandin, il bambino e Tony Moran.

3) HALLOWEEN POTREBBE AVER LUOGO AD ELM STREET
Riprese aggiuntive destinate alla versione TV del film furono fatte nella Genesee Ave, Hollywood; lo stesso luogo nella quale scopriamo vive Nancy in “Nightmare on Elm Street”.

4) MICHAEL MYERS PUO’ PARLARE
Esattamente, ne è capace, ma si rifiuta di farlo. E’ stato rivelato nel romanzo del film, datato 1979.

5) MICHAEL HA UN CAMEO IN HALLOWEEN 3.
Lo si può vedere nella TV della scena del Bar.

6) MICHAEL MYERS E’ POSSEDUTO
Rivelato nel romanzo, si tratterebbe dello spirito di un teenager assassino celtico.

7) HALLOWEEN, IL VIDEO GIOCO
Esiste un videogioco atari dedicato al film, datato 1980.

8) HALLOWEEN, I FUMETTI
Sono usciti, nel corso dei decenni, diversi fumetti dedicati a Myers.

9) MICHAEL MYERS E’ UN NOME VERO
Un finanziere europeo/distributore cinematografico con cui Carpenter lavorò durante la realizzazione di “Distretto 13”.

10) MICHAEL AUDREY MYERS
Audrey è il suo secondo nome, rivelato in delle scene aggiuntive destinate alla versione TV.

mercoledì 4 ottobre 2017

John Carpenter: «il mio film preferito tra quelli che ho girato? Forse La Cosa»


Traduzione integrale dell'intervista che John Carpenter ha rilasciato a saamri.com a cura di Francesco Abruscato. Buona lettura. 


ALLA RUBRICA 13 DOMANDE, JOHN CARPENTER RIVELA CHE VORREBBE DIRIGERE UN WESTERN  
John Carpenter è un artista poliedrico, un vaso di Pandora che non si esaurisce mai: regista, scrittore, sceneggiatore, musicista, compositore, editor, ed ora ha le mani in pasta nel remake di uno dei più popolari franchise Horror, Halloween.

Hai detto tutto, con quasi tutti i generi. Qual è quello che vorresti esplorare?”
Il Western.

Con il tuo importante curriculum, qual è il tuo preferito?
Credo sia “La Cosa”.

Cose ne pensi dell’horror situazionale?
Non so cosa sia.

Con l’avanzare dell’horror psicologico, credi che il gener slasher possa sopravvivere?
Sì.

Il franchise di Halloween si è dipanato per decenni, di quale altro tuo film saresti disposto a costruirci un franchise?
Nessuno.

Le tue composizioni sono iconiche. Qual è il loro processo creativo?
E’ difficile, mi affido semplicemente all’istinto.

Qual è la tua composizione preferita?
Non ne ho alcuna.

Qual è il tuo horror preferito, uscito recentemente?
Babadook.

Hai mai visto un film dell’industria indiana cinematografica, Bollywood? Cosa ne pensi
Non ho familiarità con Bollywood, e non ne ho mai visto un film.

Tra reboots, franchise e materiale originale, su cosa pensi che i giovani registi debbano far leva?
Qualunque cosa che possa piacere al pubblico.

Com’è il reboot di Halloween in uscita?
Fantastico.

Quanto sarà fedele il tono del nuovo film di Halloween, rispetto ai precedenti capitoli?
Dovrai aspettare di vederlo.

Qual è la differenza tra il processo di realizzazione odierna, in ambito cinematografico, e quello vecchio?
Era molto più economico, allora.