lunedì 15 maggio 2017

Danny McBride: «il nuovo Halloween sarà come tornare alle origini. Ricreeremo qualcosa di malefico»


Danny McBride, recentemente intercettato da Empire Magazine (ascolta QUI l'audio dell'intervista), non solo ha parlato del nuovo Alien: Covenant (McBride figura tra i protagonisti della nuova pellicola diretta da Ridley Scott) ma ha anche parlato del nuovo film su Halloween, dove ricoprirà il ruolo di sceneggiatore. Ecco in sintesi cosa ha detto:

«Io è David Gordon Green, il regista del nuovo Halloween, siamo fan del film originale e di John Carpenter, e contando sul fatto che siamo rimasti molto delusi da come poi il franchise si è evoluto, vogliamo riportare tutto alle origini. Ci concentreremo su com'era Michael Myers alle origini, all'epoca del suo debutto cinematografico. Stiamo lavorando con semplicità cercando di ricordare come Michael era nella prima pellicole, e non nella sua successive versioni che sembravano lo avessero reso immortale»

McBride, che è conosciuto negli Stati Uniti per essere stato spesso scelto per commedie spesso molto fortunate negli incassi, ha comunque voluto rassicurare che Halloween non avrà elementi comici: «non prenderemo questo film e lo faremo diventare una commedia assurda. Io non avrò una parte, ma mi limiterò a scriverlo insieme a David. Il nostro scopo è solo quello di ricreare quel qualcosa di malefico che ha reso il primo Halloween unico nel suo genere».

L'attore ha ricordato di come anche John Carpenter, regista del film originale del 1978 e che per l'occasione vestirà i panni del produttore esecutivo, è nel team creativo del film: «Abbiamo lavorato per circa tre settimane sulla sceneggiatura, poi siamo andati da Carpenter che ha adorato quello che abbiamo scritto per la pellicola, che poi ha deciso di entrare a far parte attiva del progetto. Avere la sua approvazione è stato incredibile.»

Il nuovo film su Halloween, che sarà diretto da David Gordon Green che è anche co-sceneggiatore insieme a Danny McBride, uscirà nelle sale americane il 18 ottobre 2018. 

Nessun commento:

Posta un commento