giovedì 15 dicembre 2016

Halloween 4: la Canon tentò di far girare il film a John Carpenter


Articolo apparso originariamente su bloody-flicks.co.uk e tradotto in esclusiva per "Il Seme Della Follia" da Gianmarco Minossi

Negli anni successivi ad Halloween III: Il Signore della Notte, si è cercato di prendere una nuova e strana decisione: la Canon Films manifestò la sua volontà nel riportare Michael Myers sul grande schermo, dopo la sua totale assenza nel terzo capitolo.
Il loro primo obiettivo fu quello di contattare il regista John Carpeneter, per sapere se fosse interessato a girare il nuovo episodio della seria. 
La Canon puntava ad un altro grande successo nel genere horror dopo aver prodotto Texas Chainsaw Massacre 2 e inizialmente affidò a Carpenter un concept Halloween vs TCM, da lui però rifiutato. Carpenter collaborò invece con lo scrittore Dennis Etchison per creare un nuovo concept per il film, Il regista di Halloween 25 Years of Terror, Stef Hutchinson, rintracciò Etchison, facendogli la proposta del sequel su queste basi:

«Halloween (la festa, ndr.) venne cancellato da Haddonfield e penso che l'idea di base fosse quella che se devi cercare di sopprimere qualcosa, finirai solamente per far ricrescere la sua testa ancora più forte. Dal tentativo fatto per cercare di cancellare la memoria di Michael Myers, i giovani stavano per riportarlo ironicamente in vita»

Questa bozza di script rimanda quasi al seguito di Nightmare - Nel profondo della notte, ma avrebbe certamente portato la serie in una nuova direzione.
Moustapha Akkad rifiutò l'idea, e si mise a produrre Halloween 4: Il ritorno di Michael Myers, con la regia dell'esordiente Dwight H. Little, con Carpenter a dirigere Prince of Darkness, con l'aiuto di Donald Pleasance (presente in ambedue i film)

Nessun commento:

Posta un commento