giovedì 29 ottobre 2015

John Carpenter: «della causa con Luc Besson io non so niente. Ci ha pensato Canal Plus»


Dopo la sentenza del tribunale di Parigi che ha condannato la casa di produzione del regista Luc Besson ha pagare una multa di 80.000 euro per plagio (il suo Lock Out, del 2012, sarebbe una copia non autorizzara di 1997: Fuga Da New York di John Carpenter, uscito 31 anni prima), il filmaker californiano, intervistato dal portale hollywoodreporter.com è tornato sulla vicenda, rilasciando alcune dichiarazioni interessanti.

«Io non so niente di tutto questo, nessuno mi ha parlato di questa sentenza. Sapete, è un pò la storia della mia vita non essere mai messo al corrente delle cose. Io ho parlato solo 6 mesi fa con alcuni produttori di questa storia. Da allora non so più niente» Carpenter ironizza anche sull'indennizzo riconosciuto dal tribunale francese «Essi, non ci danno molto denaro. Il mio sogno di un pensionamento d'oro è svanito» e poi prosegue: «Non saprei dire quanto sarebbe stato giusto riconoscere come risarcimento, Canal Plus mi ha informato del fatto che il film di Besson fosse un plagio e me ne hanno mandato una copia. Eh si, è la stessa storia, ha solo cambiato un paio di cose. Il bello è che io in tutto questo non ho dovuto fare niente, neanche presentarmi in tribunale, incasso e basta. Abbiamo vinto! Ma di sicuro Canal Plus non ha ottenuto i soldi che hanno chiesto alla sociedtà di Luc Besson» [pare che la cifra richiesta fosse di 3 milioni di dollari] 

Alla domanda se lui dopo la sentenza abbia avuto notizie di Besson: «Oh no cavolo, te l'ho già detto, io non so niente da nessuno»


Nessun commento:

Posta un commento