mercoledì 29 ottobre 2014

John Carpenter: «il mio gioco preferito del 2014 è Borderlands: The Pre-Sequel. Deluso da Destiny»

John Carpenter è stato nuovamente intervistato dal popolare sito di videogiochi giantbomb.com nel giro di pochi mesi. Questa volta Patrick Kepleck - l'intervistatore - ha chiesto al regista californiano quale fossero i videogame che più ha gradito nel corso del 2014. Di seguito la traduzione integrale e in esclusiva per "Il Seme Della Follia" a cura di Fabio Pennywise Carpenter.


GiantBomb: Puo' dirci quali sono stati i videogiochi che ha provato quest'anno? Quali ha preferito e perchè?
John Carpenter: Sono dipendente da Borderlands: The Pre-Sequel proprio come lo sono stato per Borderlands 2 ed i suoi componenti aggiuntivi. Murdered è un gioco interessante, ma sono rimasto deluso da Destiny, anche se ci ho giocato diverse volte.

Ha mai giocato con Ocolus Rift? Si tratta di uno schermo visore per migliorare la propria esperienza di gioco virtuale. Molti lo indicano come il futuro per i videogiochi dell'orrore.
No e no, grazie.

Avete intenzione di giocare ad Alien: Isolation e The Evil Within'? Il primo è un gioco eccellente, è un buon anno per i titoli horror.
Proverò ambedue. 

Avete mai provato della paura nel giocare ad un videogioco horror? Ricorda un momento in particolare nella quale si è spaventato?
Spaventato no, ma ho provato ansia per quello che stava per succedere al  mio personaggio.

L'anno scorso ci ha detto che sarebbe interessato a lavorare su un videogioco horror. E' cambiato qualcosa da allora? Che idee avrebbe per crearne uno?
Due cose che rendono grande un videogioco sono il design ed il gameplay. Si possono scrivere sceneggiature molto interessanti, ma devono essere supportate da quelle due cose per crescere.

La mia ultima domanda non riguarda i videogiochi ma uno dei suoi film: Halloween. Col secondo capitolo si è tentato di chiudere la saga ma lui continua a tornare. Perchè pensa che Michael continui a tornare e perchè non si è chiuso la saga col secondo capitolo?
Vorrei che esistesse solo il primo Halloween. Dopo il film originale non c'erà più una storia originale, ma la gente ha continuato per anni a chiedere film su Michael. O forse sono stati i produttori a farlo tornare più volte per aumentare i propri profitti. 

Nessun commento:

Posta un commento